sabato 6 febbraio 2010

1 e 2)-Articolo ..05022010 del CORSO e PERCORSO FORMATIVO di MARIO PESCE!


Inquinamento: tecnologie e politica


Smog a Milano, si è sentito di tutto, il più delle volte affermazioni retoriche, interessate, se non addirittura irripetibili per decenza, ma la tecnologia se vogliamo ci apre l’orizzonte.

Osservavo un’immagine satellitare, in cui era chiaramente visibile l’inquinamento stagnante nella pianura padana, la copertura era totale da Torino a Trieste e sorridevo al pensiero delle minuscole, iniziative locali, dove non vi era concordanza nemmeno nei comuni della stessa provincia.

È chiaro che non si possono spegnere i riscaldamenti, non si possono bloccare le attività produttive, non si può fermare il traffico commerciale, però si può, come è stato fatto, sensibilizzare cittadini ed imprese ad una attenzione maggiore verso i fattori inquinanti, aumentando il senso civico degli stessi.

Manca all’appello, e la politica ci può e ci deve aiutare, un’unità d’intenti, che vede coinvolte tre regioni e centinaia di comuni piccoli e grandi, dove una piccola iniziativa moltiplicata per centinaia di realtà locali che la applicano, produrrà senza dubbio grandi risultati.

Che la politica sia arte nobile!!!

MP



La globalizzazione in pizzeria




La pizzeria San Marco è sita in piazza G.S.Ohm 1/A, il titolare è Luca, un egiziano italianizzato ormai da anni, si avvale di uno staff di collaboratori simpatici ed efficienti.

La particolarità di questo locale è determinata dalla clientela, multietnica per eccellenza.

Data l’allocazione del locale, a ridosso del Naviglio Grande, coincidente con via Morimondo e via Watt, dove è numerosa la presenza di grandi firme della moda, studi fotografici, scuole di teatro ed attività imprenditoriali di carattere internazionale, lascio alla vostra immaginazione la composizione dei frequentatori.

Entrando nel locale nell’intervallo pranzo è facilissimo trovare modelle dell’est e paesi nordici, cinesi e giapponesi all’inseguimento dell’Italian-style, indiani e svedesi manager di note società, in compagnia degli impiegati della banca e degli uffici antistanti, il tutto condito dalla simpatia egiziana in una mitica piazza milanese.

Trovo sempre emozionante sedersi ai tavoli del locale ed avere l’opportunità di condividere lo spazio con persone così diverse, sentire parlare altre lingue totalmente sconosciute, eppure percepire la semplicità dell’intesa e del comprendersi, con uno sguardo o un semplice gesto di cortesia.

Forse questo neologismo “globalizzazione”, nei rapporti interpersonali, è vecchio come il mondo.

MP

1 commento:

mario ha detto...

Conosco la pizzeria ed è veramente un momento particolre trovarsi a contatto con il mondo!!!
Lucia